Archivi



Contratto di rete: stanziati incentivi per il primo triennio

Posted by: redazione | Posted on: aprile 18th, 2011 | 0 Comments

a cura del dr. Leonardo LasalaN.D.B.C. srl (Area Direzionale)

Via agli sgravi sulle reti di impresa. Sono infatti ufficiali gli stanziamenti per il prossimo triennio , dedicati al nuovo strumento legislativo studiato ad hoc per la rete di Pmi. Nel 2011 la disponibilità è fatta pari  a 20 milioni di euro, più ulteriori 14 milioni per il 2012 e il 2013.

Ricordiamo che gli utili derivanti da un progetto di rete non concorrono a formare il reddito d’impresa, e che il vantaggio fiscale massimo per ogni realtà è fatto pari a 1 milione di euro.

A beneficiare delle agevolazioni, tutte quelle imprese che si aggregano in rete attraverso un contratto e che uniscono, a riserva, una quota degli utili di esercizio per un fondo patrimoniale comune, con cui realizzare gli investimenti previsti dal contratto stesso.

Ribadiamo alcuni passaggi tecnici sulla questione giuridica del contratto in oggetto. La rete  così come rego­lata dalla Legge 30 Luglio 2010 n.122 può pre­sentare una strut­tura orga­niz­za­tiva.  In particolare l’art. 2-bis prevede infatti che “il con­tratto puo’ anche prevedere (…) la nomina di un organo comune incar­i­cato di gestire, in nome e per conto dei parte­ci­panti, l’esecuzione del con­tratto o di sin­gole parti o fasi dello stesso”.

Il regime di sospensione di imposta cessa, e quindi gli utili accantonati  concorrono alla formazione del reddito, nell’esercizio in cui la riserva è utilizzata per scopi diversi dalla copertura di perdite di esercizio ovvero in cui viene meno  l’adesione al contratto di rete.

La Network and Directional Business Consulting srl è disponibile ad accompagnare le imprese nei programmi di sviluppo di contratti di rete. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il management ai seguenti riferimenti: telefono 081.5467101 fax: 081.2140027 email:  info @ ndbc.it

Comments are closed.