Archivi



Credito di imposta per imprese che investono in ricerca: opportunità defiscalizzazione

Posted by: redazione | Posted on: novembre 29th, 2011 | 0 Comments

a cura dello Staff N.D.B.C. srl (info@ndbc.it)
Operativo, per gli anni 2011 e 2012, un credito di imposta a favore delle imprese che finanziano progetti di ricerca, in università o enti pubblici di ricerca (articolo 1 del dl n. 70/2011).

Le università o gli enti pubblici di ricerca possono sviluppare i progetti anche in associazione, in consorzio, in joint venture con altre qualificate strutture di ricerca, anche private, di equivalente livello scientifico.
Il credito di imposta compete in tre quote annuali a decorrere da ciascuno degli anni 2011 e 2012 per l’importo percentuale che eccede la media degli investimenti in ricerca effettuati nel triennio 2008-2010. Il credito è riconosciuto nella misura del 90 per cento dell’importo che eccede la media degli investimenti effettuati nel triennio 2008-2010.
Il beneficio spetta per gli investimenti realizzati a decorrere dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2010 e fino alla chiusura del periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2012. Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione mediante modello F24.
Con la circolare n. 51 del 28/11/2011 l’Agenzia delle Entrate chiarisce che:
1) potranno accedere al credito d’imposta per la ricerca scientifica anche le imprese costituite dopo l’entrata in vigore del DL sviluppo.
2) oggetto dell’agevolazione potranno essere le spese sostenute in ricerca tradizionale, industriale e sviluppo sperimentale;
3) sono escluse dalle agevolazioni le spese di ricerca aziendale interna.
La N.D.B.C. può accompagnare le imprese nella fase agevolativa oltre  a creare un contatto diretto con realtà di livello internazionale operanti nel settore della ricerca.  Per ulteriori informazioni è possibile contattare lo staff al numero 331.9971133 oppure via email all’indirizzo info@ndbc.it

Comments are closed.