Archivi



Progetto Campania: Ga. Fi. Sud garantisce per le Pmi

Posted by: redazione | Posted on: dicembre 29th, 2010 | 0 Comments

Ritorniamo sul tema dei confidi e delle opportunità per le piccole e medie imprese, di fornire controgaranzie al sistema bancario.  Una realtà importante nel Mezzogiorno è Ga.Fi. Sud scarl (www.gafisud.it) .
GA.FI.Sud (Garanzia Fidi Sud) è una società cooperativa per azioni che ha lo scopo di facilitare l’accesso al credito bancario dei propri associati attraverso la concessione di garanzie collettive (fino all’80%) a condizioni particolarmente vantaggiose e trasparenti. Basato sui principi della mutualità e senza fine di lucro, GA.FI.Sud rivolge la propria attività a Pmi socie attraverso specifiche convenzioni bancarie in grado di rispondere ai diversi bisogni finanziari aziendali, dal credito di esercizio al sostegno degli investimenti, dalla ricapitalizzazione alla ristrutturazione del debito, dall’innovazione tecnologica allo sviluppo dell’export.
Una proposta interessante è il “Progetto Campania” promosso da GA.FI.Sud , CO.NA.GA. e Banca Popolare di Ancona per sostenere le imprese nell’acceso al credito in questa delicata fase di congiuntura negativa. L’accordo, in esclusiva, sarà valido fino al 31.12.2011 e prevede la disponibilità di 50 milioni di euro di finanziamenti destinati a piccole – medie imprese (rientranti nei parametri U.E.) dei settori industria, commercio, agro-industria, turistico-alberghiero, artigianato, servizi, agricoltura, aventi sede in Campania e associate a GA.FI.Sud/CO.NA.GA.
Le operazioni ammesse alla garanzia saranno comprese tra un minimo di euro 100.000,00 ed un massimo di € 1.000.000,00 (€ 2.000.000 per ipotecari) e, i finanziamenti relativi ai “PROGRAMMI DI INVESTIMENTO”, possono coprire fino al 80% delle spese da sostenere (IVA esclusa) o già sostenute nei 12 mesi precedenti.
Attenzione: per le aziende start up l’importo massimo concedibile è fissato in euro 300.000,00 . I finanziamenti sono erogabili in un’unica soluzione e potranno avere una durata massima di 84 mesi con 12 mesi di preammortamento se chirografari, di 180 mesi con 12/24 mesi di preammortamento se ipotecari.
Il finanziamento è cumulabile con eventuali interventi pubblici, purché l’ammontare complessivo di tali interventi e del finanziamento non superi il 100% delle spese previste.
Rientrano tra le operazioni oggetto dell’intesa i finanziamenti di importo superiore a euro 100.000 per esigenze di “circolante”  (elasticità di cassa, operazioni di smobilizzo crediti commerciali ) nonché per sostenere programmi di investimenti a medio/lungo termine (  produttivi e/o di aumento della produttività, R&S, finalizzati ad innovazione tecnologica e certificazione di qualità, ricapitalizzazione aziendale contro delibera di aumento di capitale, formazione del personale, ristrutturazione indebitamento e riequilibrio finanziario, finanziamento dei crediti scaduti verso la pubblica amministrazione,  sostegno alle imprese in start up).
Tutti i  finanziamenti saranno assistiti dalla garanzia di GA.FI.Sud e CO.NA.GA. nella misura dell’80%. Sono inoltre ammissibili gli investimenti ultimati da non oltre 12 mesi. Le aziende start up sono considerate tali se non hanno almeno due bilanci approvati o che hanno iniziato l’attività da un periodo inferiore a due anni.
In termini di tempistica di istruttoria,  l’intero iter si considera esaurito entro non oltre 30 giorni dalla presentazione della documentazione completa.  Secondo quanto previsto dal regolamento, il 20% del plafond complessivamente stanziato sarà destinato ad aziende richiedenti che operano nei settori dell’energia da fonti rinnovabili, tutela ambientale e delle nuove tecnologie. In definitiva dunque una opportunità importante per le imprese campane e non di poter dialogare con il sistema bancario con le più importanti controgaranzie a favore.

Comments are closed.