Archivi



Fondo Mecenati: opportunità di finanziamento per i progetti degli under 35

Posted by: redazione | Posted on: febbraio 9th, 2011 | 0 Comments

Operativo il Fondo Mecenati: secondo quanto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 01.02.2011, sono disponibili ben 40 milioni di euro,  diretti a promuovere, sostenere e sviluppare l’imprenditoria giovanile il talento, l’innovatività e la creatività dei giovani di età inferiore ai 35 anni.

Veniamo ora alle caratteristiche dei progetti. Gli stessi devono avere  rilevanza nazionale, ossia destinati ad essere attuato in non meno di tre Regioni. Necessario inoltre il rispetto dei principi previsti dalle pari opportunità. In particolare ogni progetto deve:

– promuovere lo spirito e la capacità imprenditoriale tra i giovani di età inferiore ai 35 anni, favorendo e supportando la nascita o l’avvio di nuove imprese oppure sviluppando e sostenendo imprese già costituite, con particolare riguardo ai settori: dell’eco-innovazione e dell’innovazione tecnologica; del recupero delle arti e dei mestieri tradizionali; della responsabilità sociale d’impresa; della promozione dell’identità italiana ed europea.

Per ciò che riguarda le natura giuridica è previsto che:

  • per le imprese individuali, il titolare deve essere un giovane di età inferiore ai 35 anni;
  • per le  società di persone, i giovani di età inferiore ai 35 anni devono rappresentare la maggioranza numerica dei componenti la compagine sociale e devono detenere la maggioranza delle quote;
  • per le  società di capitali, i giovani di età inferiore ai 35 anni devono detenere almeno i due terzi delle quote del capitale sociale, devono essere almeno i due terzi dei soci e devono costituire almeno i due terzi del totale dei componenti dell’organo di amministrazione;
  • in caso di società cooperative i giovani di età inferiore ai 35 anni devono costituire la maggioranza numerica dei soci e devono rappresentare la maggioranza del Consiglio di Amministrazione.

Le persone giuridiche private, che abbiano sede legale e/o operativa in Italia, devono essere in possesso dei seguenti requisiti alla data di presentazione della domanda:

  • non versare in alcune delle ipotesi di impossibilità a contrattare con la Pubblica Amministrazione;
  • non trovarsi in stato di liquidazione, fallimento, concordato preventivo ovvero non avere in corso procedimento per la dichiarazione di tali situazioni;
  • aver realizzato, negli ultimi due esercizi approvati un fatturato globale di almeno 8 milioni di euro;
  • essere regolarmente costituite da almeno 5 anni.

Il cofinanziamento è concesso a titolo di compartecipazione finanziaria, nel limite massimo del 40% del costo complessivo del progetto, e comunque sino ad un massimo di 3 milioni di euro.

A questo punto, saranno le strutture convenzionate con il Ministero ad indire i bandi ed a dare piena attuazione alla misura.

Comments are closed.