Archivi



Finanziamenti per la ricerca: per il Sud il termine ultimo è il 15 febbraio 2011

Posted by: redazione | Posted on: dicembre 22nd, 2010 | 0 Comments

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) ha emanato nell’ambito del Programma Operativo Nazionale “Ricerca e Competitività” 2007-2013 (PON R&C) per le Regioni della Convergenza (Calabria, Campania, Puglia, Sicilia) due Azioni:

– “Distretti tecnologici e relative reti“;

– “Laboratori pubblico-privati e relative reti” .

Vediamo in rapida sintesi cosa è previsto per ognuna delle predette azioni.

Sviluppo/Potenziamento di Distretti ad Alta Tecnologia e Laboratori Pubblico-Privati

Questo tipo di intervento finanzia attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale,  poste in essere dai migliori modelli di aggregazione pubblico-privata esistenti nei territori della Convergenza (Campania, Calabria, Puglia, Sicilia)  accompagnando in tutto con attività di formazione diretta alla duplice creazione di nuova competenza scientifico-tecnologica ed attitudini imprenditoriali.

Saranno considerati ammissibili, i soggetti attuatori di ciascuno dei Distretti ad Alta Tecnologia e dei Laboratori Pubblico-Privati, menzionati nel decreto ministeriale (clicca qui) , che siano costituiti in forma associata, contrattuale o societaria, avente valore legale e che abbiano indicato il soggetto capofila chiamato ad interfacciarsi con il MIUR per gli aspetti burocratico-amministrativi e per il coordinamento dei progetti.

Il costo di ogni singolo progetto, la cui durata non potrà accedere i 36 mesi, dovrà essere superiore a 5 Milioni di Euro ed inferiore a 25 Milioni di Euro; il costo sostenuto dal singolo soggetto proponente non può superare i 10 Milioni di Euro, in rapporto a ciascun progetto.

Creazione di nuovi Distretti e/o nuove Aggregazioni Pubblico-Private

Il MIUR si rivolge per la creazione di nuovi “Distretti ad Alta Tecnologia e relative reti” ai soggetti economici e scientifici invitandoli a presentare studi di fattibilità volti alla definizione degli obiettivi, delle tematiche specifiche, degli aspetti istituzionali e organizzativi e delle linee di azione per la costituzione e relativa messa in rete nei settori ritenuti prioritari dagli APQ, di nuovi Distretti ad Alta Tecnologia. Gli studi potranno dunque riguardare  la costituzione di nuove Aggregazioni Pubblico/Private, anche promosse da università e/o enti pubblici di ricerca che presentino le seguenti caratteristiche: spiccata vocazione internazionale, dimostrato interesse per il sistema delle imprese, elevato impatto economico sul territorio della Convergenza.
Per gli studi di fattibilità valutati positivamente il MIUR e le Amministrazioni Regionali interessate procederanno alla stipula di specifici Accordi di Programma che definiscano gli interventi, gli obiettivi nonché gli impegni finanziari reciproci.
I Progetti e gli Studi di Fattibilità dovranno essere presentati tramite i servizi dello sportello telematico SIRIO (clicca qui) attivo a partire dal 16/12/2010 entro e non oltre le ore 12.00 del 15/02/2011.

Comments are closed.