Archivi



Rilancio aree industriali – Legge 181

Posted by: redazione | Posted on: giugno 24th, 2011 | 0 Comments

Disponibili per le imprese, contributi per le aree industriali, erogate dalle legge 181/89.

Possono accedere alle agevolazioni le società di capitali (piccole, medie e grandi imprese) economicamente e finanziariamente sane, nelle quali l’Agenzia assuma una partecipazione di minoranza nel capitale sociale.  Sono agevolabili gli investimenti relativi a progetti industriali che prevedano la realizzazione di:

  • nuove unità produttive
  • ampliamento, ammodernamento e/0 delocalizzazione, ristrutturazioni o riattivazioni di unità produttive esistenti che, in ogni caso, producano occupazione aggiuntiva a quella preesistente.

Le agevolazioni finanziarie a sostegno degli investimenti comprendono, in relazione alla localizzazione e alla dimensione dell’impresa:

  • contributo a fondo perduto fino al 40% degli investimenti ammissibili
  • mutuo agevolato, di durata massima decennale, fino al 30% degli investimenti ammissibili.

Possono usufruire delle agevolazioni gli investimenti da realizzarsi in aree di crisi individuate dal Ministero per lo Sviluppo Economico.  In termini di ripartizione per aree abbiamo:

– aree designate centro-nord sino al 25% degli investimenti ammissibili;

– aree designate sud, sino al 40% degli investimenti ammissibili.

Chi investe al Sud può ottenere un finanziamento agevolato per un importo sino al 30% degli investimenti ammissibili; durata massima di 10 anni, compresi i primi 3 di ammortamento.

I contributi (sia a fondo perduto che agevolati ) vengono concessi a condizione che l’Agenzia acquisisca una partecipazione temporanea di minoranza nel capitale sociale dell’azienda beneficiaria, riscattabile nell’arco di 5 anni.

In ogni caso è necessario che i soci dell’impresa apportino mezzi propri (capitale sociale) per almeno il 30% dell’investimento.  Le agevolazioni sono erogate parallelamente ai SAL dei lavori. Ogni SAL deve essere pari ad almeno il 15% dell’intero programma investimenti.

Rientrano nel finanziabile: progettazione e studio di fattibilità, fabbricati, opere murarie ed infrastrutture, macchinari nuovi, software gestionali commisurati alla produzione ed alle necessità gestionali dell’impresa, brevetti relativi a nuove tecnologie e processi di produzione, mobili per ufficio e arredi.

Per informazioni e supporto è possibile contattare lo staff della N.D.B.C. srl ai seguenti indirizzi: info (at) ndbc.it (sostituire alla at il simbolo @ eliminando le parentesi) oppure 081.5467101.

La nostra società è convenzionata con una realtà specializzata in alto supporto su progetti finanziari e siamo dunque in grado di sostenere qualsivoglia tipologia di progettualità.

Comments are closed.