Archivi



Usura e sistema bancario: possibile per le imprese recuperare capitali indebitamente trattenuti dalle banche

Posted by: redazione | Posted on: agosto 29th, 2012 | 0 Comments

a cura di Leonardo Lasala (Consulente N.D.B.C.) 

Il sistema bancario ha nel corso degli anni avviato una serie di “prassi” non consentite dalla legge a tutto danno delle imprese clienti.  Tutte le realtà affidate hanno visto le voci di spesa crescere a dismisura , con tassi superiori a quanto previsto dalla normativa in vigore (Legge 108/96) .  Si configura il reato di usura.

Con la legge del 108/96, il legislatore regola la materia dell’usura bancaria , modificando l’art. 644 del Codice Penale e l’art. 1815 del Codice Civile, fissando limiti precisi per l’applicazione dei tassi.  Sino al 2011 il limite era fissato nel tasso medio, risultante dall’ultima rivelazione pubblica nella Gazzetta Ufficiale ai sensi del comma 1, relativamente alla categoria di operazioni in cui il credito è compreso,aumentato della metà” (dall’art. 2 comma quarto Legge 108/96). Dal terzo trimestre 2011, il limite viene stabilito nel tasso medio, risultante dall’ultima rivelazione pubblica nella Gazzetta Ufficiale ai sensi del comma 1, relativamente alla categoria di operazioni in cui il credito è compreso,aumentato di un quarto più quattro punti percentuali” (art. 2 comma quarto Legge 108/96 modificato da D. Leg. 70/2011 convertito con modifiche nella legge 106/2011).

La N.D.B.C. srl ha elaborato un’attività di attenta analisi di tutti i documenti bancari, relativamente ad imprese affidate, diretta a rilevare la potenziale usura. Il calcolo dell’eventuale usura da parte della banca consente all’impresa di richiedere la restituzione di quanto indebitamente trattenuto.   Nel novero delle spese vanno considerati tutti gli oneri, compresa la commissione di massimo scoperto, troppo spesso utilizzata dal sistema e che incide pesantemente nell’ambito della determinazione del tasso di riferimento. 

Ad oggi , anche attraverso il sistema delle Camere di Conciliazione, la N.D.B.C. ha consentito alle imprese di recuperare ingenti somme di denaro dagli Istituti, il tutto in tempi brevi e a norma di legge.  Una semplice analisi documentale, consente nel giro di pochi giorni , di ravvisare in via previsionale, eventuali fenomeni usurari.  Il passo successivo è rendere questa analisi un documento opponibile alla banca, integrando tra l’altro la valutazione dell’usura con quella dell’anatocismo. 

Per richiedere ai consulenti N.D.B.C. srl una prima valutazione delle opportunità di recupero delle indebite spese dalle banche è possibile inviare una email all’indirizzo: consulting@ndbc.it

Comments are closed.